Close menu
Ediel
Open menu

Nuove specifiche tecniche Fatturazione Elettronica B2B

Ediel desidera informarvi che, con provvedimento del 20 aprile 2020, sono state modificate le specifiche tecniche della fatturazione elettronica.

Quindi, sono approvate le specifiche tecniche versione 1.6.1 che potranno essere utilizzate a partire dall'1 ottobre 2020. Il nuovo tracciato sarà definitivamente obbligatorio dall'1 gennaio 2021.

Di seguito vengono elencate le principali modifiche introdotte.
- Tipo documento: vengono aggiunte nuove tipologie di documento funzionali alla corretta contabilizzazione e alla precompilazione dei registri IVA; vedi Tabella 1 in calce.
- Natura, vengono aggiunti nuovi codici per rappresentare casistiche più puntuali, per la corretta contabilizzazione e per la precompilazione dei registri IVA; vedi Tabella 2 in calce. I codici Natura N2, N3 ed N6 non potranno più essere utilizzati a partire dall'1 Gennaio 2021.
- Tipo ritenuta: il blocco è reso ripetibile e vengono aggiunte nuove tipologie di ritenute; vedi Tabella 3 in calce.
- Introduzione del nuovo attribute “SistemaEmittente”, per finalità di natura puramente informativo/statistica. Il campo è opzionale e consente di identificare il sistema attraverso il quale è stato prodotto il file XML.
- Modifica del type di Importo in ScontoMaggiorazioneType, adeguamento della lunghezza dei decimali del campo a 8 decimali, alla stregua di e (invece degli attuali 2 decimali).
- Il campo ImportoBollo passa da obbligatorio a facoltativo. L’importo nel campo DatiBollo sarà sempre uguale a 2.
- Modifica della definizione di EmailType. Al fine di ridurre i casi di valorizzazione del campo con un indirizzo non corretto è stata introdotta una restrizione di natura formale attraverso l’applicazione di una espressione regolare.
- Aggiunta modalità di pagamento MP23 Pago PA.
- CausalePagamento: il codice della causale del pagamento corrisponde a quello utilizzato per la compilazione del modello CU. I valori ammessi sono quelli della CU consultabili alla pagina delle istruzioni di compilazione del modello.
- Modifiche sulle segnalazioni di errore:
Modificata la descrizione dell’errore 00420 sulle fatture.
Introdotti nuovi controlli sulle fatture con codici 00443, 00444, 00445,00471, 00472, 00473, 00474.
Modificati i criteri di controllo per gli errori 00404 e 00409 sulle fatture.
Modificata la descrizione dell’errore 00400 sui dati fattura.
Introdotti nuovi controlli sui dati fattura con codici 00321, 00325 e 00448.

Chiediamo cortesemente a tutte le aziende che inviano i documenti direttamente nel formato xml SDI, di prendere visione di quanto sopra e mettersi in contatto con il proprio reparto IT al fine di predisporre le verifiche e le modifiche al tracciato.

Per quanto riguarda le aziende che utilizzano il servizio di Fatturazione Elettronica partendo da altri tracciati (es: tracciato proprietario, csv, tracciati Tesi, tracciati EDI, pdf), vi chiediamo la cortesia di verificare al vostro interno quante e quali casistiche potrebbero impattare i vostri documenti in modo da pianificare l’analisi delle modifiche necessarie per il ciclo attivo.
Allo stesso modo, per il ciclo passivo, nel caso in cui riceviate un tracciato diverso dall’xml SDI a seguito di mappatura, vi chiediamo cortesemente di indicarci le casistiche di impatto.

TABELLA 1

TD16 - Integrazione fattura reverse charge interno.
TD17 - Integrazione/autofattura per acquisto servizi dall’estero.
TD18 - Integrazione per acquisto di beni intracomunitari.
TD19 - Integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art.17 c.2 DPR 633/72.
TD20 - Autofattura per regolarizzazione e integrazione delle fatture (art.6 c.8 d.lgs. 471/97 o art.46 c.5 D.L. 331/93).
TD21 - Autofattura per splafonamento.
TD22 - Estrazione beni da Deposito IVA.
TD23 - Estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell’IVA.
TD24 - Fattura differita di cui all’art.21, comma 4, lett. a).
TD25 - Fattura differita di cui all’art.21, comma 4, terzo periodo lett. b).
TD26 - Cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art. 36 DPR 633/72).
TD27 - Fattura per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa.


TABELLA 2

N2.1 - Non soggette ad IVA ai sensi degli artt. da 7 a 7-septies del DPR 633/72.
N2.2 - Non soggette – altri casi.

N3.1 - Non imponibili – esportazioni.
N3.2 - Non imponibili – cessioni intracomunitarie.
N3.3 - Non imponibili – cessioni verso San Marino.
N3.4 - Non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione.
N3.5 - Non imponibili – a seguito di dichiarazioni d’intento.
N3.6 - Non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond.

N6.1 - Inversione contabile – cessione di rottami e altri materiali di recupero.
N6.2 - Inversione contabile – cessione di oro e argento puro.
N6.3 - Inversione contabile – subappalto nel settore edile.
N6.4 - Inversione contabile – cessione di fabbricati.
N6.5 - Inversione contabile – cessione di telefoni cellulari.
N6.6 - Inversione contabile – cessione di prodotti elettronici.
N6.7 - Inversione contabile – prestazioni comparto edile e settori connessi.
N6.8 - Inversione contabile – operazioni settore energetico.
N6.9 - Inversione contabile – altri casi.


TABELLA 3

RT01 - Ritenuta persone fisiche.
RT02 - Ritenuta persone giuridiche.
RT03 - Contributo INPS.
RT04 - Contributo ENASARCO.
RT05 - Contributo ENPAM.
RT06 - Altro contributo previdenziale.

-